Gioco dell’anno in Francia e in Svizzera

I primi premi del 2016 hanno sancito i loro vincitori. In Francia ha vinto Mysterium, mentre in Svizzera 7 Wonders: Duel. Ma guardiamo più in dettaglio le premiazioni.
L’As d’Or Jeu de l’Année ha premiato Mysterium (per il grande pubblico) e Pandemic Legacy (per i giocatori esperti).
Il podio dello Swiss Gamers Award invece è costituito dai seguenti giochi: 7 Wonders: Duel, Mombasa e Sulle Tracce di Marco Polo. Al quarto e quinto posto sono arrivati Mysterium e Isle of Skye.

Quanto emerso è in linea con le prime impressioni. Pandemic Legacy e 7 Wonders: Duel sono due dei giochi più quotati del 2015. Mysterium non rappresenta una novità: noi di Giochintavola l’avevamo segnalato già l’anno scorso. Mombasa e Sulle Tracce di Marco Polo sono infine due dei giochi di strategia più belli usciti l’anno scorso.

Il meglio del 2015 secondo Giochintavola

Il 2015 è stato un anno ricco di belle sorprese. Nella nostra associazione ludica sono piaciuti in particolar modo i seguenti giochi.

Top 3 giochi di strategia:
Mombasa
Food Chain Magnate
Sulle Tracce di Marco Polo

Top 3 giochi leggeri:
Mysterium
Nome in Codice
Loony Quest

Top 3 giochi di media difficoltà:
Discoveries
Dice City
Elysium

Due giochi tematici che sono piaciuti:
XCOM
Homeland

Infine, una menzione speciale la meritano Pandemic Legacy e TIME Stories, i due giochi che più di altri hanno portato una ventata di novità nel mondo dei giochi di società.

7 Wonders – Duel ha vinto il Tric Trac d’Or

La comunità del sito internet più importante di Francia sui giochi da tavolo ha sancito il miglior gioco del 2015. Si tratta di 7 Wonders: Duel, la versione per due giocatori del pluripremiato 7 Wonders.
Al secondo posto è giunto Mysterium (in Italia conosciuto come Il Sesto Senso), un cooperativo medio-semplice veramente ben realizzato.
Sull’ultimo gradino del podio troviamo invece Colt Express, gioco ambientato nel Far West in cui bisogna spararsi a vicenda e rubare soldi a volontà.

Ecco la classifica per intero:
1) 7 Wonders: Duel di Antoine Bauza e Bruno Cathala
2) Mysterium di Oleksandr Nevskiy e Oleg Sidorenko
3) Colt Express di Christophe Raimbault
4) Deus di Sébastien Dujardin
5) TIME Stories di Manuel Rozoy
6) Elysium di Matthew Dunstan e Brett J. Gilbert
7) Dead of Winter di Jonathan Gilmour e Isaac Vega
8) Shakespeare di Hervé Rigal
9) Star Wars: Assalto Imperiale di Justin Kemppainen, Corey Konieczka e Jonathan Ying
10) Loony Quest di Laurent Escoffier e David Franck

7 Wonders: Duel è uno dei giochi più quotati di Essen 2015. La sua vittoria non mi sorprende, anche se essendo un titolo solo per due persone difficilmente interesserà a tutti. Mysterium è un gioco che noi in associazione conosciamo da tempo, visto che l’edizione italiana è uscita l’anno scorso, e merita il riconoscimento avuto. Colt Express ha già vinto il gioco dell’anno in Germania, Francia e Italia. Questo riconoscimento della comunità di Tric Trac conferma la bontà del prodotto.
Personalmente rimango un po’ perplesso nel constatare che questo premio venga dato pochi mesi dopo Essen. Il tempo a disposizione per provare le ultime novità è poco, di conseguenza anche l’affidabilità del premio in sé. Colt Express, Deus e Dead of Winter sono giochi del 2014, quindi in teoria “vecchi”. A mio parere una simile votazione popolare avrebbe molto più senso se si svolgesse in primavera o estate, in modo tale da lasciare il tempo necessario a tutti di provare i titoli emersi da Essen (che si tiene in ottobre).

Fonte: Tric Trac d’Or.

Machi Koro è il miglior gioco di carte del 2015

La rivista ludica Fairplay ha sancito a inizio mese il miglior gioco di carte uscito nel 2014/2015. Quest’anno ha vinto Machi Koro, seguito da The Game e Beasty Bar. Sono tutti e tre dei giochi di carte brevi, ma in grado di trasmettere buone sensazioni.

Ecco la classifica per intero:
1) Machi Koro
2) The Game
3) Beasty Bar
4) Sail to India
5) Evolution
6) Ugo
7) Bad Bunnies
8) Greed
9) Jäger und Späher
10) Stichling

Complimenti al vincitore.

Fonte: À la Carte – Fairplay.

Nulla di nuovo sotto il sole

Nel corso delle ultime settimane sono stati assegnati il gioco dell’anno in Italia e l’International Gamers Award. I giochi ad aver vinto non sono però nulla di nuovo sotto il sole, dato che sono riusciti a imporsi già in altri premi.
Colt Express oltre ad aver vinto in Italia, ha vinto anche il miglior gioco dell’anno in Francia e in Germania.
Sulle Tracce di Marco Polo dopo essersi guadagnato la prima posizione nel Deutscher Spiele Preis, ha vinto anche l’International Gamers Award.
Sempre per l’International Gamers Award nella sezione per due giocatori ha vinto Wir sind das Volk, titolo che è stato premiato dalla Tana dei Goblin (Magnifico).

Complimenti ai vincitori e buon gioco.

Il Deutscher Spiele Preis va a Marco Polo

È stato annunciato il vincitore del Deutscher Spiele Preis, uno dei premi tedeschi più seguiti e rispettati nel settore ludico: si tratta di Marco Polo, titolo del duo italiano Tascini e Luciani.
Il titolo permette di rivivere i viaggi che ha compiuto Marco Polo fino in Cina, con un meccanismo di piazzamento dadi molto ben realizzato. Complimenti dunque ai vincitori.
Ecco qui i dieci giochi più amati dai giocatori di lingua tedesca (ma non solo):

1) Marco Polo di Tascini e Luciani (gioco di media difficoltà)
2) Orléans di Stockhausen (gioco di strategia impegnativo)
3) Colt Express di Raimbault (gioco medio-semplice)
4) Murano della coppia Brand (gioco medio-semplice)
5) Arler Erde di Rosenberg (gioco di strategia impegnativo per due)
6) Five Tribes di Cathala (gioco di media difficoltà)
7) Cacao di Walker-Harding (gioco medio-semplice)
8) Machi Koro di Suganuma (gioco leggero)
9) Aquasphere di Feld (gioco di strategia impegnativo)
10) Patchwork di Rosenberg (gioco leggero per due)

Fonte: Deutscher Spiele Preis.

Gioco dell’anno in Italia: le nomination

Sono stati annunciati i finalisti per la vittoria finale del gioco dell’anno in Italia. I titoli sono pensati per le famiglie o persone che vogliono essere introdotte nel mondo dei giochi da tavolo. Quindi parliamo di titoli non troppo complessi, nonostante comunque si debba pur sempre studiare il regolamento, prima di poter iniziare l’avventura.

Ecco i 5 nominati:
Colt Express: banditi su un treno nel Far West a caccia di refurtive
Dark Tales: gioco di carte nel mondo delle fiabe in versione dark
Rush & Bash: gioco di corsa per piloti spericolati
Splendor: mercanti di pietre preziose incentivati a guadagnare il più possibile
Vienna: il bello di godersi la vita nella Vienna dell’Ottocento

Il vincitore verrà annunciato mercoledì 23 settembre. Che vinca il migliore.

Fonte: gioco dell’anno.

International Gamers Award: le nomination

Un po’ di giorni fa sono stati rivelati i titoli candidati alla vittoria finale per l’International Gamers Award, un prestigioso premio con una giuria internazionale di persone esperte del settore.

Ecco qui la lista dei migliori giochi usciti nel 2014/2015:
AquaSphere di Stefan Feld;
Auf den Spuren von Marco Polo di Simone Luciani e Daniele Tascini;
Deus di Sébastien Dujardin;
Elysium di Matthew Dunstan e Brett J. Gilbert;
Five Tribes di Bruno Cathala;
Hyperborea di Andrea Chiarvesio e Pierluca Zizzi;
Kraftwagen di Matthias Cramer;
La Granja di Michael Keller e Andrea Odendahl;
Orléans di Reiner Stockhausen;
Panamax di Gil d’Orey, Nuno Bizarro Sentieiro e Paulo Soledade;
Quartermaster General di Ian Brody;
Roll for the Galaxy di Wei-Hwa Huang e Thomas Lehmann.

Nella categoria dei titoli per due giocatori invece troviamo:
Baseball Highlights 2045 di Mike Fitzgerald;
Fields of Arle di Uwe Rosenberg;
Patchwork di Uwe Rosenberg;
Star Realms di Robert Dougherty e Darwin Kastle;
Star Wars Armada di James Kniffen e Christian T. Petersen;
Wir sind das Volk di Richard Sivél e Peer Sylvester.

Un’ottima selezione con titoli per tutti i gusti. Si sente effettivamente un po’ la mancanza di Dead of Winter, Star Wars: Assalto Imperiale e One Night Ultimate Werewolf, ma è giusto che una giuria si discosti dai gusti popolari.
Personalmente vedrei bene come vincitori Marco Polo e Patchwork.

Spiel des Jahres 2015: Colt Express

Colt Express ha vinto il rinomato premio Spiel des Jahres. Dopo aver vinto l’As d’Or in Francia, il trenino in 3D è riuscito a convincere anche la giuria tedesca. Il titolo è come una parodia western. Ci sono banditi che perdono i loro bottini a colpi di cazzotti, altri che fanno movimenti a vuoto. Il mix tra pianificazione e caos ha colpito positivamente la giuria. Il fatto infine che il materiale sia tridimensionale offre un colpo d’occhio molto piacevole.

A sorpresa invece Broom Service ha vinto il Kennerspiel des Jahres (giochi di media difficoltà). Si tratta di un titolo poco noto, che ha colpito la giuria per la possibilità di scegliere azioni rischiose ma molto redditizie o più conservative ma meno vantaggiose. È stato inoltre apprezzato in particolar modo la possibilità di giocare a una variante per giocatori più esperti.

Congratulazione ai vincitori e buon gioco.

Fonte: Spiel des Jahres.