Il gioco è il motore della cultura

“Molte volte l’impegno che gli uomini mettono in attività che sembrano assolutamente gratuite, senz’altro fine che il divertimento o la soddisfazione di risolvere un problema difficile, si rivela essenziale in un ambito che nessuno aveva previsto, con conseguenze che portano lontano. Questo è vero per la scienza e per la tecnologia. Il gioco è sempre stato il grande motore della cultura.”
Italo Calvino, scrittore italiano vissuto nel XX secolo d.C.

Giocare implica mutua comprensione

“La pratica dello sport è un diritto umano. Ogni individuo deve avere la possibilità di praticare lo sport senza discriminazioni di alcun genere e nello spirito olimpico, che esige mutua comprensione, spirito di amicizia, solidarietà e fair play.”
Citazione proveniente dalla Carta Olimpica, insieme di regole e orientamenti per i giochi olimpici.

Fare propri questi principi e applicarli anche nell’ambiente dei giochi da tavolo è più che auspicabile.

La vita è un gioco?

“La dimensione del gioco va applicata a tutta la tua vita: qualunque cosa tu stia facendo, sii in quell’attività in modo così totale che lo scopo è irrilevante; puoi ricavarne qualcosa, oppure niente, non ci pensi: tu stai giocando, ti stai divertendo.”
Osho Rajneesh, filosofo indiano vissuto nel XX secolo d.C.