Come preparare un gioco da tavolo

Esistono giochi che non necessitano di alcuna preparazione specifica. Si possono giocare appena comprati.
Questo è dovuto al fatto che in essi il regolamento non è per nulla lungo né complicato, quindi lo si può svelto leggere anche prima di giocare. In genere i party games (Fantascatti), gli astratti (Blokus) e gli entry level (Coloni di Catan) rientrano in questa categoria di giochi.

Con giochi un po’ più complessi però bisogna procedere in un altro modo, se si vuole mantenere l’esperienza bella e soddisfacente.
In tal senso è bene e sensato che qualcuno nel gruppo faccia lo sforzo di leggersi per conto suo il regolamento, più volte, fino a quando non gli sono chiare le regole. Ogni tanto è anche necessario una partita di prova in solitario, per comprendere al meglio determinati meccanismi oscuri alla sola lettura del regolamento. Una volta che si è in grado di spiegare il gioco senza regole alla mano, lo si può presentare al gruppo o a chi di dovere. Il divertimento in questo modo è maggiormente garantito.

In altre parole, per godersi appieno i giochi da tavolo, bisogna prendersi del tempo per studiarsi i regolamenti prima ancora di proporre i giochi. Questo è ovviamente uno sforzo che non chiunque è disposto a fare nel suo tempo libero. Personalmente però trovo che si hanno solo dei vantaggi nell’imparare a leggere, capire, riassumere e spiegare ad altri le regole. Provare per credere.

Buon gioco. 😀

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>