È un gioco

“Ma se so già che è un errore, perché lo dovrei fare?”
“L’errore in sé conta poco, conta come diventiamo dopo quell’errore, come incide su di noi, come ci rende. Magari ti migliora. Chi può dirlo? Dai, per una volta nella vita fai una cosa anche se non ha senso!”
“A cosa può servire una cosa che so già che non ha senso?”
“Non è che nella vita si fanno le cose solo se servono a qualcosa. È un gioco: tu quando giocavi da bambina avevi bisogno di sapere a cosa serviva?”
(Fabio Volo)

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>