Venerdì: Keyflower

Questo venerdì 31 gennaio ci sarà modo di giocare a Davesco i seguenti giochi:
– Keyflower
– Railways of the World
– Perudo
– Korsar
E molto altro ancora.

Sei hai interesse, passa a trovarci. Ti aspettiamo. 😉

Giocare in famiglia

We are Family!

L’hobby del gioco da tavolo è in grado di dare molto alle famiglie. È un’attività sociale, educativa e divertente, che unisce genitori e figli. Giocando si possono trascorrere dei bei momenti tutti assieme in cui si ride, si scherza, e si impara anche qualcosa.
Un bell’esempio di come si possa integrare questo hobby con il proprio nucleo familiare è dato dalla famiglia Howell, composta dai genitori (madre e padre) e dai quattro figli (3 ragazzi e 1 ragazza). A loro appartiene questo sito in inglese veramente ben fatto: The Board Game Family.
Tra le varie cose troviamo video-recensioni di un centinaio di giochi adatti per famiglie (qui), come anche le liste dei giochi preferiti dai vari membri della famiglia (Mom, Dad, Jaden, Caleb, Brooke e Trevor).

Si tratta di una bella testimonianza di come dei genitori possano ancora al giorno d’oggi svolgere delle attività sane con i propri figli. Il valore della famiglia è importante e va salvaguardato, coltivato e trasmesso alle future generazioni.

Autori tedeschi di giochi da tavolo

Quanti saranno mai gli autori tedeschi di giochi da tavolo? Dopo aver accennato in passato a Teuber, Wrede, Knizia, Kramer, Rosenberg e Feld, continuiamo la lista aggiungendo Andreas Seyfarth, Mac Gerdts, Friedemann Friese, Michael Schacht, Rüdiger Dorn, Stefan Dorra, Dirk Henn, Franz-Benno Delonge e Michael Kiesling.
Sono troppi? E pensare che questi sono solo quelli più rinomati…

null null null null
null

Seyfarth è diventato molto celebre grazie a Puerto Rico. Oltre a questo gioco ha creato anche Manhattan e Thurn & Taxis, entrambi vincitori dello Spiel des Jahres, ovviamente in annate diverse.
Gerdts è l’uomo della rondella. Tutti i suoi giochi sono caratterizzati da questo meccanismo inventato da lui: Antike, Imperial e Navegador.
Friese ha riscosso molto successo con Alta Tensione (Funkenschlag in tedesco). Tutti i suoi giochi hanno la peculiarità di iniziare con la lettera F (lui si chiama Fridemann Friese) e di contenere il colore verde nella scatola (lui ha i capelli tinti di verde): Fremde Federn, Fauna, Freitag, Finstere Flure, Filou: Die Katze im Sack, Famiglia, e altri ancora.
Schacht è conosciuto soprattutto per i suoi giochi adatti per le famiglie come ad esempio Zooloretto, Coloretto, Valdora, Mondo e Africana. Ha creato anche giochi in stile tedesco non troppo complessi, tra cui spiccano Hansa, China e Kardinal und König.
Dorra come Schacht ha creato più che altro giochi idonei per i nuclei familiari: For Sale, Eselsbrücke, Milestones, Medina, ecc.
Dorn si è contraddistinto per aver creato giochi in stile tedesco di una certa difficoltà. Goa, Genoa e Louis XIV sono solo alcuni esempi di giochi creati da lui.
Henn è famoso soprattutto per Alhambra, Wallenstein e Shogun (gioco che si basa sul sistema di Wallenstein).
Delonge ha riscosso successo con i suoi giochi per famiglie TransAmerica, Manila e Big City. Per i giocatori più esperti ha creato in particolare Container.
Kiesling ha creato per lo più giochi in collaborazione con Wolfgang Kramer. Tra quelli più memorabili abbiamo Tikal, Torres, Java e Asara. Tra i giochi che ha creato da solo spicca invece Vikings.

Questo per il momento è tutto sul German Style.

Le immagini sono state prese da internet. Qualora gli aventi diritto lo richiedessero, esse saranno rimosse.

Venerdì light

I giochi da tavolo che si potranno gustare a Davesco questo venerdì 25 gennaio sono:
– Eclipse
– Railways of the World
– Keyflower
– Dixit
– Korsar
– Perudo

Se sei interessato o hai dei desideri specifici – vorresti giocare a un gioco in particolare che possediamo – passa a trovarci. Ti aspettiamo. 😉

Quando l’arte si fa gioco

Fresco, Modern Art, Pastiche e Masters Gallery sono 4 dei migliori giochi in circolazione legati al mondo dell’arte. Per tutti gli appassionati della tematica, questi sono giochi sicuramente da tenere in particolare considerazione.
Nel primo titolo creato da Wolfgang Panning, Marco Ruskowski e Marcel Süsselbeck il compito dei giocatori è di restaurare un affresco che si trova in una chiesa rinascimentale. Un video di presentazione lo si trova qui.
Il secondo è un gioco d’aste di Reiner Knizia, nel quale bisogna comprare dipinti di artisti emergenti nella speranza di rivenderli poi a un prezzo più alto. Il gioco viene brevemente presentato qui.
In Pastiche di Sean D. MacDonald i giocatori sono chiamati a gestire vari colori, per ricreare alcuni dei dipinti più famosi degli ultimi sei secoli in Europa. Il gioco viene egregiamente presentato nel seguente link.
Infine Masters Gallery è un altro gioco di Reiner Knizia. Il titolo è uscito anche con il nome Modern Art: The Card Game, anche se con immagini diverse (si veda qui). Personalmente raccomando la versione Masters Gallery per il semplice motivo che i dipinti di Van Gogh, Monet, Renoir, Vermeer e Degas non hanno rivali. Una video-recensione del gioco la si trova qui.

Un saluto a tutti gli amanti dell’arte.

Lo show di Wil Wheaton

Wil Wheaton è un attore, scrittore e doppiatore statunitense relativamente famoso oltre oceano. Da un po’ di tempo a questa parte conduce un interessante show televisivo online dedicato ai giochi da tavolo. Questo show si chiama TableTop (trailer).
Wheaton propone a persone celebri giochi da tavolo famosi e li presenta in questo modo al grande pubblico. I video sono ovviamente in inglese. Ci sono i sottotitoli per chi avesse difficoltà a comprendere l’inglese parlato.
Fino adesso ha trattato vari giochi ideali per introdurre novizi nel mondo dei giochi da tavolo, come ad esempio I Coloni di Catan, Ticket to Ride, Small World, Dixit, Alhambra e Pandemia. Oltre a questo ha parlato anche di vari party games anche questi adatti per persone poco avvezze ai giochi da tavolo, come ad esempio Zombie Dice, Tsuro, Get Bit, Say Anything, Wits & Wagers e Star Fluxx. Degni di nota sono anche i 3 episodi dedicati al gioco di ruolo Fiasco (parte 1, set-up e parte 2), un gioco di ruolo della nuova generazione che ha riscosso parecchio successo e che può essere giocato per introdurre persone in questo genere di giochi.

Buona visione!

Venerdì: Seasons

Questo venerdì 18 gennaio a Davesco ci sarà l’occasione di provare e giocare i seguenti giochi da tavolo:
– Seasons (carte, dadi e combo)
– Agricola (gestione di una fattoria)
– Junta (gioco di diplomazia, negoziazione e tradimenti)
– Eclipse (fantascientifico)
– Dungeon Petz (per i fans di Vlaada)
– Im Wandel der Zeiten (per i fans di Vlaada II)
– Troyes (gestione dadi)
– Railways of the World (ferroviario)
– The Great Zimbabwe (per i fans della Splotter Spellen)
– Belfort (gioco di maggioranze)
– Il Signore degli Anelli – Living Card Game (per i fans di Tolkien)
– Alien Frontiers (gioco con i dadi fantascientifico)
– Kingsburg (gioco ideale per novizi)
– Illuminati (gioco all’americana)
– Star Munchkin (gioco tematico)
– Arriala (gioco di piazzamento leggero)
– Quarriors (gioco con dadi e carte)
– Chupacabra (gioco di dadi leggero)
– Martian Dice (idem)
– Chtulu Dice (idem)
– Zombie Dice (idem)
– Perudo (idem)
– The Resistance (party game)
– Noah (un simpatico gioco di carte leggero)

Chiunque fosse interessato, è il benvenuto – che siate novizi o giocatori esperti, non fa differenza.

Monster games

Siete per caso convinti che un gioco che duri più di 2 ore sia un gioco lungo?
Sarà che non avete mai giocato a Through the Ages: La Storia delle Civiltà la cui durata varia dalle 3 alle 5 ore.
Siete convinti che Through the Ages sia un gioco lungo?
Sarà che non avete mai giocato a Twilight Imperium 3 la cui durata può arrivare tranquillamente fino alle 8 ore, se non di più.
Siete convinti che Twilight Imperium 3 sia un gioco lungo?
Sarà che non avete mai giocato a World in Flames, un gioco che necessita di 2 settimane intere di gioco (100 ore).
Siete convinti che World in Flames sia un gioco lungo?
Sarà che non avete mai giocato a The Campaign for North Africa, ma non siete di certo gli unici. È uno dei giochi più complessi al mondo. Si tratta di un gioco di simulazione di guerra. Gira voce che mai nessuno l’abbia giocato tutto fino in fondo. E ci credo. La durata del gioco è stimata a 72’000 ore! Questo significa che se uno al posto di lavorare giocasse 8 ore al giorno, 5 giorni su 7 alla settimana, ci impiegherebbe ben 7 mesi per finire il gioco. Che dire? Ora sapete cosa fare una volta andati in pensione! Vi trovate altri 9 volontari (sì, perché il gioco richiede 10 giocatori, 5 per fazione) e giocate.
Andrea Angiolino ha scritto tempo fa un interessante articolo su questo affascinante monster game. Lo si trova qui.
Buona lettura.

null
L’immagine di Brian Barling è stata presa da BoardGameGeek.com. Qualora gli aventi diritto lo richiedessero, essa sarà rimossa.

Storyworld.ch ha chiuso i battenti

Dopo tre anni di attività il negozio online storyworld.ch ha chiuso i battenti (è stato riassorbito dalla Orell Füssli). Si trattava del negozio online svizzero con i prezzi migliori per quanto riguarda i giochi da tavolo. Si riusciva a risparmiare fino a 20.- CHF per gioco, senza dover pagare le spese di spedizione. Fin troppo bello per essere vero. I prezzi presenti ora sul sito books.ch sono tornati ad essere nella norma (simili a quelli su bol.ch e thalia.ch).
Ciò che un tempo era fonte di felicità per vari acquirenti, si è rivelato essere una forma di concorrenza troppo aggressiva e inverosimile per essere fattibile e sostenibile a lungo termine.

Prime impressioni sui giochi usciti a Essen

È uscito ormai già da un po’ di tempo l’ultimo numero (19) della rivista ludica ILSA – Informazione Ludica a Scatola Aperta. Questa volta i redattori si sono occupati dei giochi usciti a Essen 2012 dando delle prime impressioni. Ben 70 sono i giochi che sono stati esaminati.
Per avere un’idea un po’ più inter-soggettiva dei giochi, consiglio di dare un’occhiata anche alla classifica di gradimento presente su BoardGameGeek. Parlo della classifica che viene aggiornata quotidianamente dei giochi usciti a Essen 2012. La si trova qui.

Attualmente la top 10 è la seguente:
1) Tzolk’in: Il Calendario Maya (gioco in stile tedesco – per giocatori esperti)
2) Terra Mystica (gioco in stile tedesco – per giocatori esperti)
3) Keyflower (gioco in stile tedesco – media difficoltà)
4) Escape (gioco semplice e breve adatto a chiunque)
5) Robinson Crusoe (gioco tematico – media difficoltà)
6) Love Letter (party game)
7) The Resistance: Avalon (party game)
8) Suburbia (gioco in stile tedesco – media difficoltà)
9) Myrmes (gioco in stile tedesco – media difficoltà)
10) CO2 (gioco in stile tedesco – per giocatori esperti)